samedi 12 décembre 2020

La vaghezza dei pixel della tipografia


 

Sono lieto di partecipare da Montreal, Quebec, Canada, a questa celebrazione dei quindici anni di attività innovativa dell'amico Orazio Maria Valastro.

Condivido pienamente la visione di Orazio di una pratica di laboratori di scrittura autobiografica che si propone di risvegliare il nostro ascolto sensibile di noi stessi, degli altri e del mondo, soprattutto nel caos di oggi, che ci impone di riscoprire l'immaginazione creativa, la libertà e la responsabilità estetica ed etica personale. Sono felice che la città di Catania partecipa a questo tributo.

Nella cartolina curata per l'occasione, pubblicata da Orazio Maria Valastro, ho scelto 

la vaghezza dei pixel della tipografia per esprimere la debolezza delle emozioni umane in tensione con il potere magico delle tecnologie digitali. Se non crediamo nell'Uomo, non c'è soluzione. Contro ogni pronostico, Orazio Maria Valastro, come me, crede nell'Uomo ed è per questo che lavoriamo sodo. Grazie per avermi dato la parola. Anche se sono geograficamente lontano da tutti voi, mi sento molto vicino a tutti voi.

Aucun commentaire:

Publier un commentaire